Premio Circolo Bateson

marzo 22, 2015 § 1 Commento

éIl Circolo Bateson ha indetto il concorso “Il mio incontro con Gregory Bateson” per uno scritto originale inedito, in forma di racconto: “Come il pensiero di Bateson ha influito sui miei studi, sul mio lavoro, sulla rete delle mie relazioni e, più in generale, sulla mia vita”. « Leggi il seguito di questo articolo »

Annunci

Donne e scienza

maggio 21, 2013 § Lascia un commento

éNel documentario Il tempo della scienza, lo spazio delle donne di Paolo Massimiliano Gagliardi, realizzato per le attività di orientamento nelle scuole secondarie di primo e secondo grado, studenti di oggi raccontano la storia di scienziate del passato, in una sorta di simbolico passaggio di consegne, e intervistano giovani scienziate dell’Università dell’Insubria sui risultati di raggiunti a livello internazionale. Il video, prodotto dalla Consigliera di Parità della Provincia di Como e dal Comitato Pari Opportunità dell’Università dell’Insubria, è stato presentato nel corso del convegno “Ieri, oggi e domani: le donne protagoniste nella scienza” (Como, 16 maggio).

Apprendimento come cambiamento: i presupposti biologioci e culturali

febbraio 4, 2013 § Lascia un commento

  rosalba conserva*

éTutte le creature viventi, homo sapiens compreso, in quanto immerse nell’ambiente e nel tempo, inevitabilmente apprendono. Il contesto organismo-ambiente genera un processo comunicativo durante il quale avviene una ristrutturazione di parti o dell’intera rete dei presupposti – dell’epistemologia – del soggetto che apprende: della sua unità di mente e corpo. « Leggi il seguito di questo articolo »

Evoluzione e arte

gennaio 15, 2011 § Lascia un commento

alessandra magistrelli *

 L’ars docendi ci dice che un modo per facilitare l’apprendimento di un tema, scientifico o non scientifico, è quello di rendere la partenza del percorso più accattivante possibile, aiutando il fruitore ad ascoltare con la mente e a recepire meglio i fondamenti teorici o sperimentali di quanto si vuole illustrare. Un percorso che didatticamente si è rivelato funzionale allo scopo. L’esperienza è stata sperimentata con studenti del triennio della scuola superiore, il cui metodo può essere, secondo noi usata anche con allievi delle fasce scolari precedenti. « Leggi il seguito di questo articolo »

Come si diventa insegnanti di scienze

gennaio 15, 2011 § Lascia un commento

 marcello sala

Da una ricerca sull’immaginario di scienziati, docenti e studenti emerge come si rappresentano la propria formazione, tra caso e necessità, tra modelli da imitare e arte di arrangiarsi. È significativo il ruolo della contingenza e della casualità in quella che appare come non-scelta. Ciò non toglie che successivamente sull’insegnamento si investa, fino a delineare quelle che si potrebbero chiamare “vocazioni tardive”.

« Leggi il seguito di questo articolo »

Piacere, barone von Uexküll

gennaio 15, 2011 § Lascia un commento

 filippo trasatti

Ai più il nome di Jakob von Uexküll, barone tedesco vissuto tra la seconda metà dell’Ottocento e la prima metà del Novecento, sepolto a Capri, dove aveva una villa in cui aveva ospitato tra gli altri Walter Benjamin, non dirà nulla. Eppure gli studi pionieristici di questo biologo e zoologo hanno avuto riflessi importanti in differenti campi di ricerca del XX secolo: dalla teoria dei sistemi di Ludwig von Bertalanffy, all’etologia di Konrad Lorenz e Nicolaas Tinbergen, alla semiotica di Thomas Sebeok che lo definì “il Signore dei segni”, alla cibernetica, alla filosofia di pensatori molto diversi tra loro come Heidegger e Deleuze. « Leggi il seguito di questo articolo »

Modernità di Galileo

gennaio 15, 2011 § Lascia un commento

 celeste grossi e cesare pianciola

Il 2009 – quattrocentenario delle scoperte astronomiche di Galilei – è stato proclamato Anno internazionale dell’astronomia. Su Galilei, divulgazione scientifica, rapporto tra scuola e scienziati, laicità, donne abbiamo intervistato l’astrofisica Margherita Hack. Leggi l’articolo a pag 12 di école 74.